Dipingere con il caffè

Dipingere con il caffè

Non mi era mai capitato di associare l’odore caldo e avvolgente del caffè ad un momento creativo, e invece eccomi: una caffettiera piena e intorno invece delle tazzine, pennelli e fogli di carta.

Se a casa mancano gli acquerelli, se siete in vena di sperimentare o semplicemente se l’idea vi piace, ecco qui un piccolo tutorial sulla pittura con il caffè.

-Fate un caffè, possibilmente ristretto ma io ho seguito il solito sistema con la moka ed è andata benissimo.

-Prendete un foglio molto poroso, di quelli da acquerello.

-Mettete il caffè in una ciotolina non troppo piatta, tenderà a schizzare un po’ dappertutto.

-Iniziate la vostra pittura intingendo il pennello e usando il caffè come un inchiostro molto liquido. Proprio essendo molto liquido vi permetterà di giocare con strati e ombre.

-Attendete che uno strato sia asciutto prima di stendere il successivo per un effetto di sovrapposizione.

-Se volete, tracciate un disegno a matita prima di colorare o usatela per aggiungere dettagli al dipinto, dopo che il colore è asciutto.

-Appendete la vostra opera!

Chiara, romana di nascita Londinese di adozione, ha una bimba di sei anni, Viola, un blog: Machedavvero.it, varie collaborazioni giornalistiche e una passione per i cartoni anni 80.

Condividi l'articolo

1$s commenti su “Dipingere con il caffè”

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *