martedì 17 ottobre 2017
RICETTE

3 modi per preparare il caffè senza moka

L’espresso preparato con le macchine non ha mai soppiantato il fascino del caffè che borbotta nella caffettiera. Per ogni italiano che ami il caffè la moka è un monumento nazionale. Ma se ne fossi sprovvisto, lo sapresti preparare lo stesso?

come preparare il caffè senza moka

come preparare il caffè senza moka

Il primo desiderio di molti al mattino è di essere svegliati dal profumo buono del caffè che si diffonde per casa. Il borbottio della moka sul fuoco mette di buonumore e fa sentire pronti ad affrontare una nuova giornata. Ma se scoprissi che la tua caffettiera si è rotta, saresti pronto ad affrontare l’imprevisto preparando il caffè in un altro modo? Forse non sai che esistono sistemi alternativi con strumenti o attrezzi presi in prestito dalla dispensa della tua cucina. Vediamone tre…

Caffè lungo con la French Press

La French Press consente di preparare un ottimo caffè in modo semplice e veloce. È costituita da due parti: un cilindro in vetro nel quale versare caffè in polvere e acqua bollente fino a due cm dall’orlo e un coperchio con filtro a stantuffo che va appoggiato sul filo dell’acqua. Dopo 5 minuti di infusione, devi premere delicatamente lo stantuffo fino a farlo arrivare sul fondo della caffettiera, in modo da separare la polvere dalla bevanda. Se non possiedi una French Press puoi facilmente replicarne il sistema utilizzando un pentolino alto in cui far bollire l’acqua e dove versare poi la polvere di caffè. Terminato il tempo di infusione, puoi utilizzare un colino a maglie strette o un filtro per separare il liquido dalla polvere.

Il caffè arabo

Secondo la tradizione il caffè arabo si prepara con la dallah, una caffettiera simile a una brocca nella quale sobbollire l’acqua con le spezie e la polvere di caffè. Se non possiedi una dallah, ti basterà utilizzare un pentolino alto. Versa l’acqua dentro al pentolino e falla arrivare a bollore. A questo punto spegni il fuoco e aggiungi un cucchiaio di polvere di arabica a media tostatura e le spezie che preferisci, per la ricetta tradizionale cardamomo, chiodi di garofano e cannella. Rimetti il pentolino sul fuoco e lascia sobbollire per 10 minuti. Al termine, spegni e lascia che caffè e spezie scendano sul fondo. Dopo 7-8 minuti potrai goderti il tuo caffè aggiungendo un paio di gocce di acqua di fiori d’arancio.

Il caffè filtro

Semplicissimo da preparare, il caffè filtro richiederebbe l’uso di un gocciolatore v60: si tratta di uno strumento simile a una tazza con una base che consente di appoggiarlo sulla bocca di una caraffa. Nel gocciolatore si applica il filtro apposito in carta. Nell’emergenza, però, puoi sostituire il gocciolatore con un imbuto in metallo nel quale adagiare il filtro. Versa nell’imbuto 15 grammi di caffè macinato a grana media e una piccola quantità di acqua a 95°C. Attendi che la polvere di caffè si bagni e versa piano altri 230 ml di acqua. Otterrai il tuo caffè per percolamento in circa 2 minuti.