15 idee green per uno stile di vita sostenibile

15 idee green per uno stile di vita sostenibile

In questo periodo così difficile in cui si è costretti a passare tanto tempo a casa, perché non proviamo a cambiare alcune nostre abitudini e a renderle green? Il 5 giugno si celebra la Giornata dell’Ambiente: per sensibilizzare sull’argomento abbiamo stilato una lista di piccoli consigli da adottare per aiutare il pianeta. Sembra difficile ma non lo è. Si tratta di piccoli cambiamenti che possono davvero fare la differenza. 

Usa borse di tela per fare la spesa

Sono di moda, sono più resistenti e sono riutilizzabili. Che cosa volere di più? Basta sacchetti di plastica: per fare la spesa usiamo borse di tela. Su internet ne trovate di tutte le dimensioni e colori: potete anche personalizzarle con fotografie e scritte!

Bevi caffè solo in tazzine di ceramica

A lavoro come a casa. Perché non portarsi a lavoro la propria tazzina e usarla anche alle macchinette? Diminuirà così l’uso di bicchierini usa e getta riducendo in questo modo l’impatto ambientale.

In cucina prediligi l’handmade!

Per la colazione o la pausa caffè, perché non preparare una buona torta fatta in casa? Le ricette sono tantissime, dalle più semplici e veloci a quelle più complesse per i più esperti.

Parola d’ordine riciclo!

Come posso riutilizzare la lattina di caffè? Potrebbe diventare un comodo porta penne, o un vaso per le erbe aromatiche. L’idea green te la diamo noi: con il Tin Configurator di Caffè Vergnano troverai mille modi per personalizzare la tua lattina di caffè vuota e tantissime idee per riciclarla e renderla un oggetto utile in casa! (link a tin Configurator)

La prossima vacanza? In bicicletta!

Vinci la pigrizia e quando possibile usa la bicicletta per muoverti! Farà bene alla tua salute e all’ambiente! E se stai progettando le tue prossime vacanze metti in programma una bella pedalata!

Scegli un caffè compostabile

Buono per te e buono per l’ambiente! Caffè Vergnano ha scelto da tempo di adottare un comportamento green e ha realizzato le capsule compostabili, smaltibili nella raccolta dell’umido.

Evita gli sprechi!

Se aprendo il frigo ti accorgi di avere diversi avanzi cerca un modo per metterli insieme e realizzare un piatto per la cena! Libera la tua fantasia e sperimenta!


Compra di meno e meglio

Mi serve davvero? Prima di acquistare un nuovo capo di abbigliamento, un paio di scarpe o un accessorio, chiediamoci se davvero ci serve. Facciamo un giro nel nostro armadio, controlliamo che cosa abbiamo e valutiamo bene l’acquisto.

Lavatrice? Solo a pieno carico

Prima di mettere su una lavatrice, aspettiamo di aver abbastanza capi da lavare per fare un carico pieno. In questo modo si risparmieranno acqua e corrente a beneficio dell’ambiente.

Regoliamo i termosifoni in casa

Per ridurre l’inquinamento uno dei primi passi da compiere è abbassare il riscaldamento in casa. Spegniamo i termosifoni in quelle stanze dove entriamo di meno e riduciamoli al minimo nelle altre. Basterà indossare un maglione in più o mettersi alla finestra per farsi scaldare dal sole.

Spegniamo le luci!

Quanti di noi uscendo da una stanza si dimenticano di spegnere le luci? Facciamo più attenzione: fermiamoci a controllare ogni volta che ci muoviamo da un ambiente all’altro.

Non stampare il superfluo

Sei tra quelli che stampano tutto per ricordarsi le cose da fare? Cerchiamo di limitare gli sprechi, appuntiamoci le cose sul cellulare ed evitiamo di stampare mail facilmente accessibili sul computer.

L’importanza della raccolta differenziata

Fare la raccolta differenziata è essenziale per la salvaguardia dell’ambiente. Spiegamolo ai nostri figli e insegniamo loro a gettare le cose nel loro posto.

Quanti medicinali in quel cassetto!

Diventiamo meno ipocondriaci e riduciamo l’acquisto di medicinali che non ci servono! Ogni anno vengono buttate migliaia di confezioni di medicine scadute: possiamo anche noi evitare che questo succeda, comprandole solo quando realmente servono.

Spesa a km zero

Acquistare prodotti a km zero significa avere la certezza sulla qualità ma anche incentivare l’economia locale. Meno passaggi dal produttore al consumatore si traducono in minore quantità di anidride carbonica immessa nell’ambiente. 

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *