giovedì 16 novembre 2017
RICETTE

Come fare il caffè allo zenzero, la bevanda tipica dello Yemen

Caffè e zenzero sono un ottimo abbinamento di sapori, perfetto se vuoi offrire ai tuoi ospiti una bevanda insolita ma di sicuro successo.

Caffè Yemen

Caffè Yemen

 

Questo particolare caffè, inoltre, non è solo gustoso ma ha anche effetti positivi sull’organismo: lo zenzero, infatti, è una pianta erbacea perenne nota per le sue proprietà antinfiammatorie e digestive. La parte commestibile, in particolare, è la radice, spesso usata in cucina o per creare tisane e infusi. Lo zenzero ha la capacità di stimolare il metabolismo e di favorire il corretto funzionamento e la salute dell’apparato digerente. Poiché allevia la nausea e aiuta la digestione, spesso lo zenzero viene anche consigliato alle donne in gravidanza.
Inoltre lo zenzero viene usato in Oriente per contrastare il raffreddore, la tosse e la febbre; insomma, si tratta di una pianta dalle infinite proprietà. Un motivo in più per gustarsi una buona tazza di caffè allo zenzero, che gioverà non solo al tuo umore ma anche al benessere del tuo organismo!

 

Le origini del caffè allo zenzero

Il caffè allo zenzero è una bevanda tipica dello Yemen, dove è nota con il nome di Qishir. Lo Yemen si trova nella parte più a sud della penisola araba; si tratta di un’area in cui il caffè vanta una tradizione antichissima, tanto che forse è proprio sugli altipiani dello Yemen che il caffè venne coltivato per la prima volta. Da qui la bevanda si diffuse dapprima in tutto il mondo arabo, poi approdò in Europa, fino a diventare una vera e propria moda in tutto il mondo.
Per quanto riguarda le tradizioni dello Yemen, il caffè viene solitamente servito in piccole tazzine e viene accompagnato da dolcetti al miele.

 

La ricetta del caffè allo zenzero

Preparare il caffè allo zenzero è semplicissimo: servono soltanto caffè in polvere, zucchero, acqua, zenzero in polvere e un pentolino da mettere sul fuoco. Lo zenzero in polvere è ormai diventato un ingrediente facilmente reperibile nei supermercati ben forniti, ma in alternativa puoi cercarlo nei negozietti di prodotti etnici che trattano anche generi alimentari.
Per quanto riguarda le dosi, ti serviranno:
– 30 g di caffè;
– 230 ml di acqua;
– 20 g di zucchero;
– 7 g di zenzero in polvere.
Se non hai a disposizione una bilancina da cucina o un contenitore per misurare i liquidi, puoi considerare che per ogni porzione di caffè dovrai usare un bicchiere d’acqua, un cucchiaio di caffè, un cucchiaio raso di zucchero e un cucchiaino di zenzero.
A questo punto puoi procedere alla preparazione vera e propria, che è estremamente semplice. Dovrai unire tutti gli ingredienti in un pentolino, metterlo sul fuoco e portare il contenuto fino al punto di ebollizione. A questo punto toglilo dal fuoco, aspetta che smetta di bollire e portalo di nuovo all’ebollizione. Questo procedimento deve essere ripetuto più volte, finché la bevanda non si addensa abbastanza. In generale dovrebbe essere sufficiente far bollire e raffreddare il liquido per tre volte.
Quando il tuo caffè è pronto, ricorda di non berlo subito: rischieresti di ingerire anche la polvere, che è ancora sospesa nel liquido. Basterà aspettare un minuto, in modo che la polvere si depositi sul fondo, e finalmente potrai gustare il tuo caffè bollente.

 

Curiosità e consigli sul caffè allo zenzero

Per ottenere un risultato ottimale, scegli sempre delle polveri macinate molto finemente, sia per il caffè che per lo zenzero.
Inoltre, se vuoi goderti fino in fondo il momento della preparazione del caffè, puoi procurarti l’ibrik, il tipico pentolino per il caffè turco, noto anche come cezve. Si tratta di un recipiente di forma allungata, solitamente in rame o in ottone. Ovviamente un normale pentolino andrà benissimo, ma un vero ibrik contribuirà sicuramente a creare una perfetta atmosfera. D’altro canto non dobbiamo dimenticare che la preparazione del caffè è un vero e proprio rituale, un momento di relax e tranquillità che ci permette di allontanarci per un po’ dallo stress della vita quotidiana. Ricreare una perfetta atmosfera orientale renderà ancora più speciale e rilassante sorseggiare il tuo caffè allo zenzero!
Infine, una piccola curiosità: come abbiamo visto il caffè allo zenzero, al pari del più famoso caffè turco, lascia nel pentolino la polvere depositata. Nella tradizione orientale è molto diffusa l’usanza di “leggere” i fondi di caffè, ritenuti in grado, se correttamente interpretati, di rivelare il futuro. Una volta bevuto il tuo caffè puoi divertirti a esaminare il fondo, cercando di interpretare le figure formate dalla polvere.
Nel rituale turco della lettura dei fondi la tazzina viene chiusa con il piattino e viene fatta ruotare; poi tazza e piattino vengono capovolti e lasciati riposare per qualche minuto. Quando il fondo si è raffreddato si può procedere alla lettura: le figure sulla tazza rappresentano il futuro, quelle sul piattino il presente. Anche se non sei un esperto della divinazione, può essere un buon modo per trascorrere del tempo in allegria con gli amici.