cattura

Mercoledì 19 Aprile in Accademia Vergnano con Skye McAlpine

Scrittrice e fotografa britannica, vive a Venezia da quando è una bambina: Skye McAlpine è figlia di Lord Alistair McAlpine, consigliere di Margaret Thatcher che, negli anni Ottanta, decise di trasferirsi con la famiglia in Italia. Qui Skye ha scoperto una grandissima passione per il cibo, che nel 2014 l’ha spinta ad aprire il blog From my dining table, una finestra sulla cucina lagunare e anche su quella inglese. 

A Table Full of Love è il suo terzo libro, appena uscito per Bloosmbury, un magnifico omaggio al cibo cucinato in casa come autentica forma di amore. Per i propri cari ma anche per se stessi. Suddiviso in capitoli dedicati a come i piatti possano confortare, sedurre, nutrire, viziare o coccolare – tra spaghetti con pistacchio e limone, polpette di ricotta al pomodoro e torta al cioccolato e cocco – il ricettario di McAlpine ci invita a sedersi con gusto e semplicità alla sua romanticissima tavola. 

A seguire, la cena con l’autrice con alcuni piatti tratti da A table full of love e dai ricettari di casa Vergnano, e il firmacopie: vi invitiamo, dunque, a portare con voi la vostra copia del libro! L’autrice sarà contenta di firmarlo e farvi una dedica! 

Il ricavato della serata sarà devoluto a Women in Coffee, il progetto di sostenibilità sociale di Caffè Vergnano che promuove e sostiene iniziative concrete che parlano di empowerment, inclusione e rispetto al femminile.

Ed eccovi svelata una delle ricette della serata: Risotto zafferano e limone

Risotto zafferano e limone

di Skye McAlpine dal libro A Table Full of Love

C’è qualcosa di così profondamente confortante nel risotto: il rituale di prepararlo che ti costringe a librarti sopra la padella, mescolando lentamente, senza pensare, per tutto il tempo che il riso impiega per essere pronto: quel profumo seducente di cipolla che si addolcisce dolcemente sul fuoco, le enormi quantità di burro e formaggio che non possono che aiutare a migliorare le cose, e quella sensazione di calore all’interno che provo sempre mangiandoli.

Questa ricetta è un adattamento del burroso risotto allo zafferano giallo che mia madre mi preparava da bambina. Non è migliore del suo – nessun risotto lo è – ma il tocco di limone lo fa sembrare la promessa dell’estate e della speranza, qualcosa che apprezzo particolarmente nei giorni più bui.

Condividi l'articolo