lunedì 1 agosto 2016
LIFESTYLE

Iniziano le Olimpiadi in Brasile: cosa non perdersi e come organizzarsi per seguire le gare preferite

Le Olimpiadi di Rio sono l’evento sportivo clou del 2016: dal 5 al 21 agosto poco più di due settimane ricche di appuntamenti per gli appassionati di sport, con ben 42 discipline a comporre il programma olimpico.

 

Olimpiadi a Rio: appuntamenti da non perdere

Olimpiadi a Rio: appuntamenti da non perdere

La data di inizio ufficiale della XXXI edizione delle Olimpiadi moderne cade il 5 agosto: si tratta della manifestazione in assoluto più importante in ambito sportivo, che richiamerà l’attenzione di tutto il mondo in Brasile per due settimane intense, durante le quali saranno concentrate 42 discipline diverse.

 

Per gli appassionati di sport sarà fondamentale organizzarsi con un certo anticipo per riuscire a seguire le gare che più interessano e gli appuntamenti da non perdere assolutamente, facendo i conti con il fuso orario differente che obbligherà in parte a modificare le proprie abitudini per poter stare dietro alle dirette tv.

 

Rio de Janeiro è situata nella costa orientale del Brasile, dunque cinque ore indietro rispetto agli orari italiani: ciò significa che una parte degli appuntamenti in programma si disputerà a tarda ora e, se non ci saranno problemi per chi è abituato a tirar tardi, coloro che invece sono soliti andare a letto relativamente presto potrebbero aver bisogno di una scorta di caffè per poter seguire gli eventi trasmessi a notte fonda.

 

Fra gli appuntamenti da non perdere c’è senz’altro la cerimonia d’apertura, momento sempre spettacolare in qualsiasi Olimpiade, che si terrà appunto venerdì 5 agosto a partire dalle ore 23 italiane: i rappresentanti di tutte le nazioni impegnate nella manifestazione sfileranno nello stadio di Rio, accompagnati da una scenografia che si preannuncia grandiosa (e chissà se sarà in grado di superare quella di Pechino 2008, finora di gran lunga la più impressionante).

 

La XXXI Olimpiade, però, inizia già mercoledì 3 agosto, giorno in cui si terranno le prime partite dei tornei di calcio, sia maschile che femminile, suddivise in diversi orari (dalle 18 fino a mezzanotte). Un altro appuntamento clou sarà già sabato 6 agosto, con la prova di ciclismo maschile su strada prevista alle 14:30: l’Italia si presenta con grandi ambizioni, potendo contare su due atleti del calibro di Nibali e Aru, adatti alla prova piuttosto impegnativa dal punto di vista altimetrico.

 

Lo stesso giorno, alle 20, sarà la volta della finale della prova a squadre di tiro con l’arco, e pure in questo caso gli azzurri puntano ad una medaglia. A notte fonda sarà protagonista il nuoto: dalle 3 del mattino di domenica 7 agosto si terranno già diverse finali sia maschili che femminili, mentre alle ore 20 toccherà alla finale dei tuffi femminili, con Tania Cagnotto e Francesca Dallapè a caccia del podio.

 

Gli amanti del nuoto saranno chiamati a fare le ore piccole: la maggior parte delle gare si disputerà infatti dalle 3 del mattino in poi. Pure per il basket gli orari saranno proibitivi: molte partite si giocheranno alle 3:30. Meno impegnativi, invece, gli orari della scherma, collocata in seconda serata (gare a partire dalle 22:30). L’atletica leggera – disciplina regina delle Olimpiadi – si farà attendere fino a venerdì 12 agosto, quando si terranno le prime prove di diverse discipline.

 

L’appuntamento da segnare in rosso sul calendario è per il giorno di Ferragosto: lunedì 15 alle 3:25 del mattino avrà luogo la finale dei 100 metri maschili con l’atleta forse più atteso di tutti, Usain Bolt; in tanti si aspettano una nuova dimostrazione di forza, con annesso show per il pubblico, da parte del più forte velocista di tutti i tempi. Come da tradizione, la prova conclusiva della manifestazione sarà la <strong>maratona</strong>, in programma domenica 21 agosto a partire dalle 14:30. La cerimonia di chiusura è prevista per lo stesso giorno alle ore 23: verrà spento il braciere olimpico che sarà riacceso nel 2020 a Tokyo.