giovedì 6 ottobre 2016
LIFESTYLE

Regala un sorriso. Il primo venerdì di ottobre si festeggia il World Smile Day

La utilizziamo da anni su sms, email e foglietti volanti. La portiamo in giro su magliette, spille e palloncini. È la famosa faccina sorridente di Harvey Ball, che ci aiuta a spargere ottimismo nel mondo con il nostro sorriso.

World smile day: sorridere fa bene

World smile day: sorridere fa bene

Il World Smile Day – festeggiato il primo venerdì di ottobre – nasce da un’idea di Harvey Ball, il “papà” della faccina gialla e sorridente, che voleva ritagliare una giornata solo per sorridere, indipendentemente da partiti politici, religioni e geografia. Harvey Ball intuì l’importanza del sorriso e creò lo smile per una compagnia di assicurazioni di Worcester. Quando la State Mutual Life Assurance Company fu acquistata dalla Guarantee Mutual Company of Ohio tra i dipendenti si diffuse un forte calo morale. Cosa si inventò allora Harvey Ball? Ebbe l’idea di realizzare una faccia sorridente da stampare su poster e biglietti da appendere sui muri e da mettere sulle scrivanie dei dipendenti dell’agenzia: un gesto semplice e geniale che riuscì a riportare ottimismo ed energia tra i lavoratori.
Harvey Ball aveva compreso l’enorme importanza di un piccolo sorriso. Quando si lavora si è più inclini a contrarre la fronte e stringere gli occhi, piuttosto che a sorridere. Questo sforzo inutile rende più faticosa l’attività e riduce la concentrazione. Imparando a sorridere anche nei momenti più impegnativi produciamo serotonina, allentiamo la tensione e diventiamo più resistenti!
Sorridere è un gesto di gentilezza, di apertura al prossimo e di generosità d’animo.
Non basta? Bisogna sapere che sorridere ha sorprendenti effetti positivi anche sul corpo e sulla salute:

 

-Il sorriso rilascia endorfine nel corpo, un ormone che aiuta a sopportare il dolore e ridona il buon umore!
-Il sorriso favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni, migliorando la circolazione del sangue e abbassando la pressione
-Il sorriso attiva oltre venti muscoli facciali: ottima ginnastica antirughe!
-Il sorriso rafforza il sistema immunitario
-Il sorriso allunga la vita: pare che chi sorride più spesso viva più a lungo. In ogni caso, sorridere ci rende sicuramente più attraenti!

 

Nella Giornata Mondiale del Sorriso sorridiamo più che mai! Sembra un po’ infantile? È perché crescendo si perde l’abitudine al sorriso: i ritmi frenetici, le responsabilità, il lavoro e le preoccupazioni di tutti i giorni rubano a mano a mano tutti i nostri sorrisi. I bambini sorridono molto più frequentemente degli adulti: un bambino piccolo sorride in media circa 400 volte, un uomo adulto appena venti, alcuni solo 5 volte al giorno! Eppure ricerche scientifiche hanno rilevato che si sorride già nel grembo materno. Allora basta ritrovare l’innata capacità di sorridere per regalare sorrisi già di prima mattina, anche a quel vicino di casa che si lamenta sempre. Non lo cambieremo ma gli strapperemo un sorriso, almeno per oggi!

 

Ultima curiosità sul famoso smile celebrato oggi? Harvey Ball non registrò mai il marchio della sua faccina sorridente, né lo utilizzò per scopi promozionali. Questo ha fatto sì che il suo smile venne utilizzato e diffuso a livello mondiale. Nel World Smile Day ringraziamolo per la sua ricetta all’ottimismo facendoci contagiare dal suo sorriso.