Cupping 01-min

Si chiama cupping ed è l’arte di degustare il caffè, un po’ come succede per il vino. Pensato per chi vuole avvicinarsi al mondo del caffè, il corso che si tiene in Accademia Vergnano a Chieri, prevede una sessione di assaggio dove vengono coinvolti i sensi dell’olfatto e del gusto. Il cupping prevede una sorta di rituale, scandito da momenti ben precisi.

Per prima cosa l’aroma. Prima di assaggiare il caffè si valutano i chicchi e il loro aroma. Importanti sono le proporzioni: 13 grammi di caffè per 200 grammi di acqua.

Poi arriva il profumo. Dopo aver aggiunto l’acqua (la temperatura deve essere di 93-94 gradi) il caffè dovrebbe rilasciare tutto il suo aroma. A questo punto con il naso si dovrebbero cogliere le note di ogni singola miscela.

cupping 02 min
Importantissima l’attrezzatura: a cominciare da un apposito cucchiaino, pensato proprio per annusare il caffè.

La degustazione prevede anche l’assaggio: i chicchi macinati vengono messi direttamente nella tazza o nel bicchiere, poi si aggiunge l’acqua. L’assaggio vuole che si “risucchi” velocemente il caffè in modo che tutti gli aromi si sprigionino in bocca.

Per valutare ogni miscela di caffè è, infine, consigliato prendere appunti su aroma, consistenza, retrogusto e sensazioni.