venerdì 25 marzo 2016
VIAGGI

Pasqua: proposte di vacanze a contatto con la natura

Per trascorrere in spensieratezza le festività pasquali e per approfittare dei primi vivaci tepori della stagione primaverile, le splendide oasi naturali del nostro Paese rappresentano la meta ideale, che consente di staccare la spina dallo stress quotidiano!

Oasi del Bosco Villoresi

Oasi del Bosco Villoresi

È giunto il momento di iniziare a pensare alle feste di Pasqua e a organizzare le vacanze! Complice il clima mite primaverile e l’allungarsi delle giornate con il passaggio all’ora legale, le festività pasquali offrono l’opportunità di scoprire le oasi naturali che il nostro Paese custodisce gelosamente e di trascorrere qualche giorno a stretto contatto con un ecosistema ancora incontaminato ed emblema della biodiversità.

Quali sono le più stimolanti proposte di vacanza per una Pasqua a contatto con la natura? Le opzioni sono molteplici e in grado di assecondare le più diverse esigenze, di gusto e di portafoglio. A fare da leitmotiv a questa tipologia di vacanza in un emozionante mosaico di paesaggi, tra vividi colori e intensi profumi, sono:

-la scoperta di una natura dalla bellezza struggente

-l’immersione in un’atmosfera magica, fonte di relax per il corpo e la mente

-l’opportunità di scoprire il territorio attraverso itinerari enogastronomici, tra prelibatezze a km zero, vini di produttori locali e dell’ottimo caffè.

Aree terrestri, marine, montane, fluviali o lacuali che custodiscono un ecosistema intatto e in cui vive un patrimonio di specie faunistiche e floristiche di inestimabile valore: ecco lo spettacolo che si presenta agli occhi del visitatore e che è in grado di suscitare emozioni nei grandi e nei piccini. Il turismo verde in Italia trova il suo fiore all’occhiello in oltre 100 oasi protette, che coprono trentamila ettari di territorio. Senza pretesa di completezza e per offrire degli spunti per l’organizzazione delle vacanze pasquali all’insegna della sensibilità ambientale, tra le aree green più interessanti si annoverano l’Oasi del Bosco Villoresi di Carugate, in provincia di Milano, la laguna di Orbetello in Toscana e il Cratere degli Astroni, a pochi chilometri di distanza dal centro di Napoli.

L’Oasi del Bosco Villoresi si estende su circa un ettaro di territorio e ospita un bosco sconfinato, un frutteto, uno stagno didattico e una collinetta sulla quale si snoda un percorso dedicato alle essenze odorose. La romantica laguna di Orbetello è la zona umida più importante del Tirreno e si sviluppa su trecento ettari di laguna salmastra, in cui affiorano piccole isole di limo, ambiente prediletto dagli uccelli migratori. Poco lontano, belle spiagge incontaminate in cui godersi i primi caldi raggi di sole. Nell’area dei Campi Flegrei, il Cratere degli Astroni è un vulcano spento, il cui punto più basso ospita tre pittoreschi laghetti contornati da giunchi e salici.

Ecco alcuni dei tesori naturalistici della Penisola: a cui si potrà accompagnare la scoperta dei gustosi prodotti tipici delle tradizioni locali, nel rispetto dell’ambiente e in piena armonia con la natura.