Tre idee per la colazione di San Valentino

Tre idee per la colazione di San Valentino

Si è soliti immaginare di festeggiare il giorno degli innamorati con una cena romantica. Ma perchè non iniziare direttamente la mattina, coccolandosi con un dolcetto? In questo articolo abbiamo pensato a tre dolci, rigorosamente al caffè, perfetti per la vostra colazione di San Valentino. E poiché, per quanto romantica possa essere questa giornata, immaginiamo che difficilmente vi alzerete all’alba per metter mano ai fornelli, le nostre proposte prevedono delle ricette da preparare la sera prima. In questo modo, l’unica cosa che dovrete fare al mattino sarà una veloce decorazione mentre attendete la macchinetta del caffè… Vergnano, naturalmente! 

Tre ricette al caffè per la colazione di San Valentino

Dei muffin al caffè, con cacao e noci, da abbinare a una buona tazza di caffè, un impasto morbido, a base di cioccolato e caffè, che aspetta solo di essere tuffato in una tazza di caffè latte e, infine, una crostata, con una frolla al caffè e un ripieno di amarene e ricotta, magari da gustare con un cappuccino. Quale di queste tre proposte vi intriga per la vostra colazione di San Valentino?

Muffin al caffè e noci

Vi abbiamo già suggerito dei trucchi per fare dei muffin perfetti: non vi resta che provare questa versione a base di caffè e noci per la vostra colazione di San Valentino.

Tre idee per la colazione di San Valentino

Ingredienti per 4 muffin

  • 125 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 25 g di cacao amaro
  • 50 g di burro morbidissimo
  • 75 ml di latte
  • 50 ml di caffè Vergnano
  • 100 g di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 20 g di noci sgusciate
  • q.b. di chicchi di caffè per decorare
  • 50 g di cioccolato fondente per decorare

Procedimento

  1. Lavorate separatamente gli ingredienti secchi e quelli umidi e liquidi. Quindi, in una ciotola mettete la farina, lo zucchero, il cacao amaro, il lievito per dolci e mescolate con cura. In un secondo recipiente unite il latte, le uova, il caffè, il burro morbido e mescolate assieme. Versate quindi gli ingredienti liquidi nella ciotola con la farina e girate delicatamente fino a raggiungere un composto liscio e omogeneo. Tritate le noci al coltello e aggiungetele.
  2. Prendete i pirottini da muffin, imburrateli, infarinateli e versatevi l’impasto fino a riempire al massimo i tre quarti. Infornate a forno caldo per circa 20 minuti. Lasciateli raffreddare, sistemateli su un piatto e copriteli.
  3. La mattina di san Valentino fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente e lasciatelo colare sulla superficie dei muffin. Aggiungete infine qualche chicco di caffè intero.

Cuor di caffè e cacao

Questa torta, per l’occasione a forma di cuore, si prepara velocemente e si conserva perfettamente avvolta in carta stagnola o in un porta torta: in questo modo, resterà morbida come appena fatta.

Tre idee per la colazione di San Valentino

Ingredienti per uno stampo a cuore di circa 20 cm

  • 170 g di farina
  • 125 ml di olio di semi di girasole
  • 150 g di zucchero
  • mezzo bicchiere di latte
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 2 tuorli
  • 2 tazzine di caffè Vergnano
  • 40 g di cacao amaro
  • q.b. di zucchero a velo per la decorazione

Procedimento

  1. In una ciotola capiente rompete le uova e unite lo zucchero, mescolando fino a che non diventi spumoso. Unite la farina un cucchiaio alla volta e, quando l’impasto inizia a diventare duro, versate una parte dell’olio. Sciogliete il lievito nel latte e aggiungetelo al composto. Versate anche il caffè e, in ultimo, il cacao in polvere e continuate a mescolare fino a raggiungere un composto omogeneo.
  2. Portate il forno alla temperatura di 180 °C. Imburrate e infarinate uno stampo a forma di cuore da circa 20 cm, versate l’impasto e cuocete per circa 35 minuti. Fate la prova dello stuzzicadenti per verificare se è cotto: se, estraendolo, risulta umido, dovrete prolungare la cottura di qualche minuto, in caso contrario potrete estrarlo e farlo riposare in teglia.
  3. Quando sarà completamente freddo, adagiatelo su un piatto da portata e avvolgetelo con carta alluminio per evitare che si secchi. La mattina di San Valentino spolverizzate con zucchero a velo e servite.

Crostata di ricotta e amarene con frolla al caffè

Avete voglia di una crostata dal sapore deciso? L’idea della frolla al caffè con un ripieno di ricotta e amarene soddisferà questo desiderio.

Tre idee per la colazione di San Valentino

Ingredienti per uno stampo da 22 cm

Per la pasta frolla al caffè

  • 150 g di farina 00
  • 75 g di burro
  • 75 g di zucchero
  • 2 uova
  • 15 g di caffè Vergnano

Per il ripieno

  • 150 g di ricotta
  • 40 g di amarene sciroppate
  • 50 g di zucchero semolato
  • q.b. di zucchero a velo per la decorazione

Procedimento

  1. Per prima cosa preparate il caffè e lasciatelo raffreddare. Su un un piano di lavoro mettete la farina a fontana e inserite al centro lo zucchero, le uova, il caffè, il burro freddo e impastate velocemente con la punta delle dita. Ottenuto un impasto sabbioso, passate a impastare fino a raggiungere un panetto liscio e omogeneo. Avvolgetelo con la pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigo per almeno 30 minuti. Quindi, estraete, infarinate un piano di lavoro e stendete la pasta frolla al caffè con l’aiuto di un mattarello. Raggiunto il diametro desiderato, arrotolatela delicatamente su se stessa, aiutandovi con il mattarello e srotolatela sulla teglia. Bucherellate la pasta frolla con una forchetta senza arrivare in fondo.
  2. Nel frattempo, preparate il ripieno: in una ciotola unite la ricotta, lo zucchero semolato e mescolate con cura. Quindi, unite le amarene ben sgocciolate e versate il composto sulla base della crostata. Decorate gli avanzi di pasta frolla.
  3. Infornate la crostata con ricotta e amarene per circa 35 minuti a 170 °C e fatela raffreddare. La mattina di san Valentino decorate con zucchero a velo mentre attendete il caffè che esce dalla moka.

Che cosa ne pensate di queste idee per la vostra colazione di San Valentino? Fateci sapere quali avete provato.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *