giovedì 10 aprile 2014
TENDENZE

Intervista doppia: Vergnano VS Farinetti

smeraldo 3Apre Eataly a Milano, successo di pubblico e di critica. Fra i flash dei fotografi abbiamo fatto un’intervista doppia (modello Le Iene) che parla di famiglia, valori, giovani e innovazione.

 

 

Eataly a Milano ha appena aperto i battenti, dopo inaugurazioni stampa, tagli del nastro con sindaco e autorità, e frotte di curiosi a perdersi fra gli scaffali. Il giorno dell’inaugurazione, fra i flash dei fotografi, abbiamo intervistato Enrico Vergnano e Francesco Farinetti. Un’intervista doppia per scoprire i punti in comune della collaborazione iniziata nel 2008 e che nel corso degli anni si è consolidata attraverso attività sempre nuove, tra cui le caffetterie all’interno dei punti vendita Eataly in Italia e nel mondo.

 

Quali sono i valori che stanno alla base della collaborazione tra Caffè Vergnano e Eataly?

 

Francesco Farinetti:

Caffè Vergnano risponde a tutti i valori insiti anche in Eataly: la storia, è la più antica torrefazione italiana; la continua ricerca della qualità; la famiglia; quest’ultimo è l’aspetto che ci è piaciuto di più anche perché si lega a un altro elemento molto importante per noi che sono le forti radici sul territorio. È una realtà che trasmette i nostri stessi valori, la nostra stessa flessibilità e la nostra progettualità; in principio è stato questo ad avvicinarci, ci siamo innamorati sempre più dei progetti, solo dopo è arrivato il vero business.

 

Enrico Vergnano:

Sicuramente il primo valore è quello della famiglia. Il nostro è un rapporto nato dalle origini, con l’apertura di Eataly Lingotto; ci siamo incontrati e abbiamo scelto di intraprendere questo percorso insieme. Si è creata una collaborazione che poi è sfociata nel business. Abbiamo sempre condiviso i progetti con grande passione e li abbiamo portati avanti insieme raggiungendo ottimi risultati tra cui le recenti aperture di Chicago e Istanbul.

 

Qual è la chiave per conciliare un progetto nato a “dimensione familiare” con un il successo che sta riscontrando nel mondo?

 

Francesco Farinetti:

Questa è una domanda alla quale potrò rispondere pienamente tra circa 10 anni: abbiamo cominciato in 5, oggi siamo 2.500. L’obiettivo è quello di aprire altri punti vendita nei prossimi anni, arrivando a raddoppiare le persone che lavorano con noi. L’elemento fondamentale per crescere è quello della fiducia: stiamo cercando di creare un gruppo di lavoro di giovani, la cui media d’età è di 29 anni, che abbiamo scelto sulla base dei nostri principi e della nostra filosofia.

 

Enrico Vergnano:

Noi anche siamo ormai un’azienda di quarta generazione. I valori sono gli stessi: qualità del prodotto ma anche un’attenzione particolare al personale. Bisogna riuscire a infondere la passione ai propri dipendenti ed è fondamentale essere presenti: per questo, in famiglia, ognuno di noi segue determinati aspetti, senza contare che abbiamo la fortuna di avere noi stessi ancora le nostre guide, mio padre e mio zio che ci danno tranquillità ed esperienza, lasciandoci, però, piena libertà: le aziende sono fatte di persone.

 

In Paesi diversi, contesti diversi e ambienti differenti. Qual è la chiave per rendere vincente un progetto? Come differenziarsi? Formule, prodotti

 

Francesco Farinetti:

Ritengo che la chiave vincente sia mantenere sempre la qualità dei prodotti che si offrono: una volta provata, soprattutto quella alimentare, non si dimentica. Cerchiamo di proporre un’ottima materia prima, accessibile a tutti. Un altro elemento fondamentale è sicuramente il marketing: non è sufficiente offrire un’ottima qualità ma è necessario saper comunicare il proprio prodotto e farsi conoscere.

Per quanto riguarda le diverse culture e i diversi Paesi a cui ci avviciniamo, sicuramente la linea guida è quella della conoscenza e il confronto del territorio: noi esportiamo il made in Italy ma cerchiamo di sfruttare anche, se sono di qualità, le materie prime del Paese stesso.

photo 6

 

 

Enrico Vergnano:

Secondo me la nostra collaborazione con Eataly, che ormai dura da anni, è riuscita ad aumentare questa percezione: il punto di forza consiste nell’offrire concretamente prodotti di ottima qualità e nell’essere sempre presente nei propri punti vendita; il miglioramento è continuo. Anche la scelta di partner è accurata: tutte le aziende che condividono dei progetti con Eataly rispondono a questi principi e a questa filosofia.

Per quanto riguarda i diversi contesti noi, in sostanza, portiamo i prodotti. I nostri prodotti sono tutti a base Espresso e questo è il nostro elemento essenziale.