lunedì 24 novembre 2014
TENDENZE

Il caffè lo ordini con lo smartphone

Due macchinette a cui ordinare via telefonino, e una App già in voga in Australia: il futuro del caffè è online?


Di invenzioni strane se ne vedono tante, alcune decollano in modo imprevisto, altre finiscono fra le case history dei prodotti-meteora apparsi sul mercato. Le ultime notizie parlano di due sistemi via smartphone per ordinare il proprio caffè.
belkin-PSTX91WE-using-appBelkin Mr. 10 Coffee è la macchinetta per caffè americano lanciata negli States che funziona in wireless e che può accendersi e programmarsi non solo con un tasto, via web. Si scarica una App sul proprio smartphone e tramite questa si può azionare la macchina o impostare l’ora a cui il caffè sarà pronto. Si sveglia poco prima di te e ti fa trovare il caffè pronto subito dopo che ti sei alzato dal letto, quando si torna a casa dal lavoro o, in ufficio, esattamente all’ora della pausa o dopo pranzo. Certo la macchinetta fa solo caffè americano, costa ben 150$ e non interessa per nulla agli amanti dell’espresso, ma è comunque una bella notizia.
È invece una startup quella che ha raccolto ben 775mila dollari online (ad ora) grazie alla piattaforma di finanziamento collettivo Kickstarter.com. L’idea, che verrà messa si spera in produzione al più presto, è quella di ordinare comodamente dal telefonino il caffè alla propria macchinetta, personalizzandolo fin nel dettaglio rispetto a miscela e ingredienti precedentemente caricati, e poi temperatura, caffeina, dimensioni… Esisterà un ricettario per avere nuovi suggerimenti e così a casa la macchina 01c8f51d11684a2744b8126f495a440f_largeArist preparerà un caffè di volta in volta personalizzato, e si potranno ricevere suggerimenti per l’uso della miscela acquistata, scansionando l’etichetta. I baristi del futuro,forniti di Arist, potranno invece ricevere la comanda digitale e preparare il caffè su misura limitando le attese e le incomprensioni.
Scommettiamo che le caffetterie americane vorranno entrare nel business e poter trovare così nuovi clienti a cui offrire caffè vicini ai loro gusti.

 

 

In Australia esiste già la App TXT4Coffee che funziona in tutto il continente, con cui pagare e ordinare caffè nelle varie caffetterie connesse. Ci si geolocalizza, si sfoglia il menù delle diverse caffetterie e si sceglie, comunicando al bar l’ora del ritiro. È nata nell’era degli sms, infatti si chiama letteralmente “Scrivi per un caffè” e il fatto che si sia evoluta in questo modo è solo un indicatore del suo successo.