Tecniche e stili di servizio al bar: stupisci davvero i tuoi clienti

Tecniche e stili di servizio al bar: stupisci davvero i tuoi clienti

Resta di stucco, è un bartrucco! Se cerchi delle soluzioni per incantare davvero i tuoi clienti, eccoti 5 spunti per offrire un servizio che, oltre a non avere eguali, lascerà tutti a bocca aperta.
Sai qual è il segreto di un bar di successo? Viziare la clientela con quelle piccole attenzioni che diventano subito coccole preziose e irrinunciabili. E, magari, sbalordirla non solo con le buone maniere, ma anche con metodi e abilità fuori dal comune. Quali? Scoprilo subito con la nostra lista delle meraviglie!
[shortcode-banner-accademia]

Latte art: se vuoi vedere lo stupore negli occhi dei clienti, prendi esempio da Umpaul Um, il coreano campione mondiale di latte art che, quando prepara un cappuccino, coniuga la passione per il lavoro di barista con quella per la pittura. Disegnare i capolavori di Van Gogh sulla schiuma ti sembra impossibile? Nessun problema: anche una semplice decorazione a forma di cuore ti assicurerà un servizio a regolad’arte, che farà innamorare habitué e non.
Flair Mix: hai presente il film Cocktail che, già negli anni Ottanta, decretava il fascino irresistibile della professione di barman? Chissà, forse anche tu, come tanti tuoi colleghi, hai iniziato, dopo essere stato ammaliato dalle acrobazie del giovane Cruise. A ogni modo, copiare il suo stile di servizio è una garanzia per ogni tipo di bar. Allora, diverti gli avventori con spettacolari evoluzioni che sembrano sfidare le leggi della fisica e, davanti al bancone, avrai sempre la fila!
Cocktail fashion: se parlare di eleganza del cocktail ti sembra troppo, forse non hai mai sentito parlare di Max Morandi, il bartender che, in un’intervista pubblicata sulla rivista Mixer, ha dichiarato che “il bicchiere sta all’abito come le guarnizioni stanno agli accessori”. Allora, prova a imitarlo, confezionando creazioni sartoriali che incornicino drink sempre più esclusivi. Un esempio? L’Oh my gold di un noto lounge bar di Dubai, guarnito con petali di rosa bagnati nella vernice gastronomica dorata. Scommettiamo che con queste invenzioni piene di glamour catturerai anche i clienti più difficili?
L’abito fa il barman. Anche nella ristorazione, il must è sempre lo stesso: differenziarsi dai concorrenti! Così, se anche tu pensi che immagine e presentazione facciano parte del pacchetto, pensa a cosa indosserai, o a cosa indosseranno i dipendenti, dietro al bancone. Tutto dipende, ovviamente, dal tipo di locale ma, a volte, la stravaganza paga. Per un ambiente alternativo e giovanile, dunque, via libera a barbe lunghe e anelli, indispensabili per rendere cool il servizio: parola dei bartender hipster di Abano Terme!
Bicchieri sorpresa: vuoi che il tuo bar diventi la mecca dei golosi? Allora prepara bevande gourmet, come quella messa a punto dal manager Fabio Camboni. Il suo Tiki Cocktail deve la notorietà, non tanto agli ingredienti freschi e tropicali, ma a ciò che li contiene. Dopo aver finito di bere, il cliente si trova infatti a gustare uno sfiziosissimo uovo di cioccolato che, anche se non contiene un regalino come quelli pasquali, è già di per sé una bellissima sorpresa!

[shortcode-banner-didattica]

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *