martedì 16 luglio 2019
LIFESTYLE

World coffee museum: alla scoperta del museo vietnamita dedicato al caffè

 

Il World Coffee Museum è stato inaugurato nel novembre 2018 a Buon Ma Thuot, in Vietnam: non è solo un museo, ma un vero e proprio omaggio al caffè, bevanda conosciuta, amata e consumata in tutto il mondo. Il Vietnam è il secondo produttore mondiale di caffè, subito dopo il Brasile (dati International Coffee Organization): esporta circa 2mila tonnellate all’anno, e i principali acquirenti del caffè vietnamita sono Germania e Stati Uniti.

 

 

Il Museo Internazionale del Caffè è stato voluto dalla multinazionale Trung Nguyen Investment Group, che ha scelto Buon Ma Thuot, nella regione del Dak Lak, proprio perché è uno dei territori a più alta vocazione produttiva della Nazione: scopriamo insieme come è organizzato il World Coffee Museum, attraverso un viaggio virtuale tra le sue sale. 

 

Concept moderno e respiro internazionale: i numeri del World Coffee Museum

 

World Coffee Museum

World Coffee Museum

 

 

Il Museo vanta quasi 10 mila metri quadrati di superficie, 3 gallerie espositive, un bistrot, una biblioteca, un’area eventi e la zona dei laboratori didattici, il tutto ospitato in una costruzione che ricorda le case tradizionali di questi territori, con un design modernissimo al suo interno. 

 

Soffitti alti che lasciano entrare la luce dalle vetrate, un’architettura morbida e circondata dal verde, per raccontare il caffè come bevanda che viene direttamente dalla natura.

 

La curatrice del Museo è italiana: Chiara Isadora Artico, dell’Agenzia Current Corporate, e ha spiegato in svariate interviste che l’obiettivo del World Coffee Museum è quello di raccontare la storia del caffè come storia dello sviluppo umano.

 

La collezione conta, infatti, oltre 10.000 pezzi collegati alla storia del caffé: utensili, macchinari e manufatti artigianali dall’antichità fino ai giorni nostri, per dimostrare al visitatore come questa bevanda abbia sempre fatto parte della nostra storia.

 

 

Scelta interessante è stata poi quella di non chiudere gli oggetti sotto teche di vetro: il visitatore è completamente in connessione con la storia del caffè, tanto che, oltre al percorso espositivo, c’è un percorso esperienziale, dove si può conoscere questa bevanda attraverso i cinque sensi.

 

Attività, laboratori ed esposizioni all’interno del World Coffee Museum

World Coffee Museum

World Coffee Museum

 

 

L’azienda che ha commissionato la costruzione del Museo ha scelto di non esporre nessuno dei suoi prodotti commerciali, evitando così l’autoreferenzialità: l’intento del museo è, invece, quello di comunicare il valore più profondo del caffè, attraverso testimonianze, reperti ed esperienze dirette

 

L’organizzazione delle sale porta il visitatore in un viaggio immersivo, anche grazie all’ausilio di nuove tecnologie, dal digitale alla realtà virtuale: vediamolo insieme, e proviamo a immaginare di trovarci tra le ampie sale del World Coffee Museum.

 

Allestimento e collezioni

World Coffee Museum

World Coffee Museum

 

 

Le gallerie museali prendono forma all’interno di un’architettura che riproduce le abitazioni tipiche della zona vietnamita del Dak Lak, con muri di pietra e tetti spioventi di paglia. Qui sono ospitati i reperti, da quelli archeologici a quelli moderni: il visitatore cammina così in mezzo agli oggetti che raccontano la storia del caffè nel mondo.

 

 

Tra questi, c’è una collezione di metalli di epoca ottomana utilizzati per preparare e servire il caffè, statue di legno etiopi, macine europee dell’800, cimeli del mondo asiatico zen che servivano per contemplare il caffè ancora prima di berlo, e addirittura una barca di 10 metri, utilizzata dalle popolazioni vietnamite che vivevano di coltivazioni e migravano in base ai raccolti.

 

Laboratori e stimolazioni esperienziali

World Coffee Museum

World Coffee Museum

 

L’area laboratoriale è pensata per sollecitare i sensi del visitatore, ed è dedicata ad adulti e bambini: si possono annusare miscele e fragranze, ascoltare i suoni dei tamburi in pelle che suonavano le popolazioni vietnamite che vivevano di coltivazione, toccare il suolo vulcanico del Vietnam che contribuisce a far crescere le piante di caffè.

 

Nel World Coffee Museum, il caffè non è un solo un prodotto e nemmeno solo una bevanda: è una vera e propria esperienza che viene narrata attraverso i secoli.

 

Il visitatore ne esce incantato e avvolto dal profumo della polvere, dal colore dei semi e dalla fragranza dei chicchi e quando berrà la prossima tazza di caffè, saprà che sta bevendo un pezzo di storia dell’umanità.

 

 

Tutte le informazioni sul World Coffee Museum

 

Indirizzo e orari:

Nguyen Dinh Chieu St, Tan Loi Ward, Buon Ma Thuot City, Dak Lak Province (Vietnam)

aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 17.30

sito ufficiale

facebook 

instagram

 

 

Credits @theworldcoffeemuseum