giovedì 24 marzo 2016
LIFESTYLE

Torna l’ora legale: cosa fare in quei 60 minuti in più

Dividersi tra la famiglia, il lavoro e i mille impegni quotidiani può esaurire le nostre energie e lasciarci l’impressione di non avere mai tempo per noi stessi. In realtà, basterebbe ritagliarsi solo un’ora al giorno per migliorare la propria vita e sentirsi soddisfatti.

Ora legale: cosa fare in quei 60 minuti in più

Ora legale: cosa fare in quei 60 minuti in più

Dover portare avanti tante cose tutte insieme può far perdere di vista il focus su se stessi e sui propri interessi. Il risultato? Stress, stanchezza e svogliatezza. A chi non è mai capitato di sentirsi così?

C’è una buona notizia: la soluzione è molto più semplice di quanto si possa immaginare. Non è necessario fare armi e bagagli e partire alla volta di qualche isola deserta, allontanandosi fisicamente dalle fonti di stress. No, basta ritagliarsi delle piccole pause in cui pensare solo a se stessi. Quanto piccole? Anche piccolissime, purché si arrivi a concedersi un’ora al giorno da dedicare alle proprie passioni. La lista delle attività che possono migliorare la qualità della nostra vita è ricca di opzioni. Da selezionare, miscelare, arricchire con l propri interessi. Ad esempio, basta un’ora al giorno per:

-leggere un buon libro

-imparare una lingua straniera o rispolverare le lingue studiate in passato

-imparare a suonare uno strumento musicale

-apprendere le basi di un hobby creativo come cucito, uncinetto, knitting, quilling, scrapbooking…

-dedicarsi al bricolage e creare con le proprie mani oggetti utili e personalizzati

-fare esercizio fisico, che sia una semplice camminata o uno sport più intenso poco importa

-fare meditazione e yoga, per ritrovare l’equilibrio psico-fisico e favorire il rilassamento

-farsi trovare preparati ad affrontare gli impegni della giornata successiva.

Il segreto della felicità e del benessere si nasconde forse proprio nella capacità di regalarsi con costanza dei momenti per se stessi. Spetta a ciascuno capire quale può essere l’hobby più giusto. Molto dipende da quali sono i desideri da soddisfare: chi ha bisogno di allentare le tensioni della giornata e di evadere dalle fonti di stress, può felicemente rifugiarsi tra le pagine di un buon libro o può tenere occupata la mente con un’attività creativa o con la meditazione. Le lingue straniere e la musica sono una miniera di risorse per chi vuole migliorare le proprie conoscenze, mentre chi ha la sensazione di non riuscire a tenere sotto controllo le cose da fare può giocare d’anticipo e usare un’ora al giorno per organizzare le attività da compiere il giorno seguente: gli amanti del caffè appena svegli possono preparare la caffettiera alla sera, per iniziare la giornata in leggerezza. In questo modo può rimanere focalizzato su ciò che conta, senza cedere alle distrazioni.

Chi pensa che ritagliarsi un’ora al giorno sia un’utopia deve ricredersi, così come deve ricredersi chi pensa che un’ora al giorno non sia sufficiente per combinare nulla di utile. Si possono guadagnare minuti preziosi durante i tempi morti della giornata: gli spostamenti tra casa e lavoro sui mezzi pubblici, ad esempio, o l’attesa che il pranzo o la cena siano pronti. In questi momenti di pausa, diamo la priorità alle nostre passioni. A giovarne saranno il nostro benessere e il nostro umore.