venerdì 26 agosto 2016
LIFESTYLE

Settembre, si riparte: carta, penna e caffè per stilare la lista dei buoni propositi

Tre, due, uno… buon rientro dalle vacanze! Settembre, con la sua aria frizzantina e l’atmosfera da nuovo inizio, è quasi un Capodanno anticipato. Allora, festeggiamolo a dovere, regalandoci obiettivi smart, tutti da realizzare!

 

Settembre, lista dei buoni propositi

Settembre, lista dei buoni propositi

C’è chi torna dal mare, chi rientra dalla montagna e chi ricomincia a lavorare senza aver mai lasciato la città. D’altra parte, non conta tanto la località di villeggiatura, quanto l’aver beneficiato di un break per riflettere e rigenerarsi. Se poi la carica accumulata viene utilizzata per una pausa caffè e per stilare uno strategico goal setting, allora non c’è dubbio: l’autunno porterà enormi progressi. Dunque, meglio scrivere subito la propria lista, magari partendo da 5 aspirazioni estremamente comuni!

 

-Fare attività fisica: i greci la promuovevano, i latini la osannavano con la massima “mens sana in corpore sano”. Allora, perché non ascoltarli e continuare a fare sport, anche dopo le ferie? Basterà iscriversi in palestra, andare in piscina, ballare, impegnarsi in qualche seduta di running et voilà: oltre al nostro corpo, anche la nostra psiche ne trarrà beneficio, regalandoci quella serenità, desiderata da chi cerca l’estate tutto l’anno.
-Coccolarsi: va bene il training, ok tenersi in forma con una dieta adeguata; qualche volta, però, per stare davvero bene bisogna concedersi piccoli grandi piaceri! Sorseggiare un caffè da seduti, assaporare un cioccolatino o ancora godersi un massaggio sono semplici esempi che, se non al fisico, sicuramente giovano all’anima. Insomma, non c’è una regola fissa: quello che conta è cedere a qualche tentazione, perché la vita va vissuta in ogni senso, soprattutto attraverso i sensi!
-Riscoprire la lentezza: si chiama “downshifting” e, complice la crisi e l’insofferenza per ritmi frenetici e un lifestyle non a misura d’uomo, è il trend del momento. Si tratta di scegliere attività che consentano di rallentare la propria corsa verso il successo, per ritrovare un benessere genuino, legato ad affetti e relazioni. In poche parole, secondo questa filosofia, meglio un pieno di benzina in meno e un pieno di baci in più!
-Mettersi (o rimettersi) in gioco: no, non è una contraddizione! Fare un bilancio di competenze per migliorare skills e curriculum non può che tornare utile, anche a chi cerca un’attività in linea con la “semplicità volontaria”. Allora, via libera ad ogni tipo di corso che segua ed assecondi le nostre inclinazioni. Oltretutto, settembre è il mese in cui le aziende ricominciano ad assumere personale: un’opportunità da non perdere se si vuole cercare o ritrovare lavoro!
-Fare spazio al nuovo: autunno, periodo di potatura. Allora, perché non togliere il superfluo anche dalle nostre vite? Che si tratti di capelli o di risvolti interiori, il rientro al lavoro è il momento migliore per darci un taglio, ascoltando la sete di novità. Insomma, l’importante è focalizzarsi sul cambiamento e farlo da subito, perché chi ben inizia è già a metà dell’opera!