martedì 17 dicembre 2013
LIFESTYLE

Il caffè dei piccoli

cofeeNon potrei vivere senza caffè. Lo dico a mio discapito, ammettendo una dipendenza che credo di aver passato ai miei figli ancor prima che loro abbiano l’età giusta per assaggiare il loro primo sorso di caffeina. Per me dire “ho bisogno di un caffè” non è una semplice frase, ma l’espressione di uno stile di vita che – ad un certo punto della mattina – necessita di un’accelerata. Ed è così che da noi a casa è nato il “caffè dei piccoli” una bevanda fatta di latte e cacao amaro, addolcita con un cucchiaino di zucchero – come il caffè dei grandi, perfetta per “tirarsi su ad un certo punto della mattina”.

 

I miei figli hanno cominciato a chiedermelo per imitazione, il caffè, il sabato mattina – quando prima di iniziare il week end solitamente prendo due caffè di fila, uno appena sveglia ed uno verso le dieci, in sostituzione di quello che durante la settimana prendo in redazione con le mie ragazze. “Prendo un caffè” è diventato sinonimo di “mi concedo un momento piacevole di pausa”  e i miei figli hanno chiesto di partecipare. Edoardo soprattutto – che ha otto anni adesso – ama prendere il suo caffè dei piccoli anche prima di andare a scuola “così mi sveglio un po’”. E quando ha raccontato questo gesto ai compagni di classe, la maestra deve aver alzato un sopracciglio, chiedendomi poi in privato se fosse vero che il bambino prende un caffè tutte le mattine.
Ho sorriso –spiegando che in quel caffè non c’è caffeina –quando la maestra mi ha detto che buona parte dei suoi compagni mette nel latte una polvere di cacao (quella nella scatola gialla, per intendersi) che lui ancora non conosce. Stranezze di una famiglia che fa ruotare tutto intorno al cibo sano.
Così, a casa nostra, il caffè dei piccoli è diventata una dolce istituzione – un gesto che fa sentire i bambini più grandi e che dà alla giornata il calcio d’inizio (sempre per restare in un ambito caro agli italiani quanto l’espresso). Non so se i miei figli ameranno la caffeina come la loro mamma – che beve due caffè al giorno e si concede il terzo a pranzo solo nelle occasioni speciali. Sicuramente hanno ben compreso lo stile di vita, tutto italiano, che il caffè rivela e nasconde al tempo stesso: prendersi una pausa di piacere, tutta per noi, a qualsiasi età. Ecco la mia “ricetta”.

 

Caffè dei piccoli

Ingredienti per 1 tazza
1 cucchiaino di cacao amaro
100 ml di acqua bollente
50 ml di latte intero
1 cucchiaino di zucchero
Biscotti da inzuppare (fatti in casa è meglio, al cioccolato ancor di più!)

Metti il cacao in una tazza grande e stemperalo con l’acqua bollente, versandola sopra piano piano e mescolando bene – per evitare grumi. Aggiungi il latte freddo, mescola ancora, poi servi con lo zucchero a parte. Ai bambini piace addolcire da soli, mescolando come i grandi!

 

Guarda la mia coffe-gallery su Pinterest per ulteriori ispirazioni! http://www.pinterest.com/csabadallazorza/my-coffee/