giovedì 27 giugno 2019
LIFESTYLE

Dehor per bar: come creare uno spazio bello e funzionale

Il dehor rappresenta una risorsa molto preziosa per un bar o un locale, soprattutto durante la bella stagione. Questo spazio, per chi ha la possibilità di realizzarlo, porta infatti una serie di vantaggi come l’aumento della visibilità del locale, dello spazio disponibile e della permanenza dei clienti, con conseguente incremento delle occasioni di consumo. Per avere un dehor per bar attraente e accogliente, però, è necessario organizzarlo in modo funzionale e renderlo esteticamente gradevole. Ecco allora 5 aspetti da non dimenticare per allestirlo nel modo migliore!

 

Realizzare un dehor per bar: la burocrazia

Il primo step da compiere prima di progettare il dehor per il vostro bar sono gli adempimenti burocratici: è infatti fondamentale conoscere le normative da rispettare per la sua realizzazione, al fine di evitare di incorrere in multe salate. Per quanto riguarda questo tema, è bene sapere che non esiste una regolamentazione nazionale e che bisogna fare riferimento alle disposizioni fornite dal singolo comune di residenza, le cui prescrizioni possono riguardare anche i colori per le coperture e i materiali da adottare. Per essere pienamente in regola e lavorare sereni, quindi, vi suggeriamo di informarvi attentamente; una volta risolto questo passaggio obbligato, potrete dedicarvi con tranquillità all’organizzazione del vostro spazio all’aperto!

 

Pavimento, recinzione, copertura… il dehor comincia a prendere forma

Come arredare un dehor per bar

Come arredare un dehor per bar

 

Eccoci finalmente pronti per progettare minuziosamente il dehor del bar. Un aspetto molto importante nella predisposizione di quest’area è la pavimentazione: per uno spazio esteticamente più bello e maggiormente funzionale, perché non optare per una pedana dedicata sulla quale posizionare tavoli e sedute? Questa soluzione, particolarmente indicata per i locali che si affacciano sulla strada, consente di avere un maggiore isolamento termico e un pavimento livellato. Per quanto riguarda la delimitazione di questo spazio, si possono utilizzare elementi come ringhiere, fioriere o paraventi per dehor; diverse le opzioni anche per la copertura: si può parlare di gazebo, pergolati, ombrelloni… tutte soluzioni capaci di fornire il giusto comfort e benessere alla clientela.

 

Un tocco di stile con le piante e i giusti elementi di arredo

Il terzo aspetto da non trascurare sono gli arredi, uno dei principali protagonisti del dehor. Oltre a scegliere mobili per uso esterno, in grado quindi di resistere ad acqua, umidità e luce del sole, vi suggeriamo di concentrarvi su elementi di alto valore estetico, in linea con lo stile del vostro bar e con il target a cui vi rivolgete, in modo da valorizzare al meglio questo spazio. Se il locale, ad esempio, è in stile shabby chic, tinte chiare e componenti in legno potrebbero fare al caso vostro; per un tocco più romantico e raffinato, invece, potreste optare per delle graziose sedie in ferro battuto… La scelta è veramente ampia, bastano solo un po’ di inventiva e di fantasia per realizzare un angolo da fare invidia alla concorrenza!

 

 

Se il locale è particolarmente frequentato da famiglie, come ad esempio una gelateria, potrebbe essere utile prevedere uno spazio per i bambini con seggiole e tavoli su misura. Inoltre, non dimenticate la praticità: la resa estetica degli arredi è importante, ma è anche consigliabile orientarsi verso mobili facili da pulire e da riporre a fine giornata. Infine, per creare un clima rilassante e rinfrescante, perché non inserire delle piante nel dehor del vostro bar? Anche qui le opzioni non mancano: cespugli, piante rampicanti, mazzi di fiori, piantine in vaso, le già citate fioriere per delimitare l’area… e chi più ne ha più ne metta!

 

L’atmosfera perfetta con l’illuminazione e la musica adatte

 

 illuminazione esterno bar

illuminazione esterno bar

 

 

Per l’utilizzo serale, sarà necessario dotare il dehor della giusta illuminazione. Un’atmosfera soft può essere realizzata con delle piantane da esterno, delle luci soffuse, delle candele o delle lanterne; queste ultime, in particolare, possono essere disposte direttamente al centro dei tavoli creando un ambiente intimo e caldo. Sono tanti gli aspetti che in un locale contribuiscono a far sentire i clienti a proprio agio. La luce ricopre un ruolo estremamente importante, ma altrettanto decisive sono le scelte musicali che faremo: per questo, anche se non riguardano l’arredamento e l’organizzazione dello spazio in senso stretto, abbiamo deciso di includerle fra i principali elementi da valutare. Anche in questo caso, suggeriamo di prendere in considerazione il target a cui vi rivolgete per individuare la musica più adatta alla vostra clientela, senza dimenticare naturalmente gli adempimenti da rispettare per la sua diffusione.

 

Il giusto clima in estate e in inverno

Un’area di ristoro esterna è l’ideale durante la primavera e l’estate, ma può essere sfruttata anche nelle altre stagioni, se si dispone dell’attrezzatura adeguata. Durante i mesi più caldi, può essere utile dotarsi di ventilatori a nebulizzazione che consentono di offrire comfort e refrigerio, permettendo ai vostri clienti di combattere meglio l’afa estiva mentre sorseggiano un espresso o un fresco Cold Brew. Complici anche gli inverni sempre più miti, però, non è raro che il dehor diventi uno spazio permanente, sfruttato quindi tutto l’anno.

Ecco allora che vengono in nostro soccorso elementi riscaldanti come i funghi o le lampade a infrarossi, studiati appositamente per rendere più caldo e confortevole questo angolo esterno, anche quando l’estate comincia ad essere un vecchio ricordo. Infine, un’altra idea interessante può essere dotare divanetti e poltrone di calde e morbide coperte: un’attenzione in più per i vostri clienti che si sentiranno coccolati proprio come a casa.

Cosa ne pensate dei nostri suggerimenti per allestire un dehor per bar? Disponete già di questo spazio nel vostro locale o ne state progettando uno?