giovedì 18 dicembre 2014
LIFESTYLE

Contro gli effetti negativi del caffè

Ovvero cosa dovresti sapere sul caffè prima di abusarne senza reticenze.

 

c

 

Se si è un coffe lover si è semplicemente una delle milioni di persone che ogni giorno bevono una delle bevande più consumate del pianeta e che contribuiscono a rendere i chicchi di caffè una delle commodities dell’economia mondiale. Lo bevono tutti, nonostante il caffè possa avere effetti poco salutari sul nostro organismo, se consumato in modo smodato e sbagliato. Eccone alcuni, e facili soluzioni.

 

Il caffè stressa
Il caffè aumenta il rilascio dell’”ormone dello stress” chiamato Cortisolo che influisce negativamente su colesterolo, peso e che crea irritabilità, senso di fame, ansia, aumento della temperatura corporea. Ecco perché è meglio non bere il primo caffè appena svegli, quando i livelli di Cortisolo sono già elevati e attendere la pausa di mezza mattinata. Allora avrà un benefico effetto di bilanciamento sull’organismo.

 

Il caffè ingrassa (non lui esattamente)
I bevitori di caffè aggiungono quasi sempre zucchero, dolcificanti, latte nella propria tazzina rendendo una bevanda quasi priva di calorie qualcosa di pericoloso per la linea, per i denti, per la salute.  Berlo amaro, consigliano gli intenditori, è comunque il miglior modo per degustarlo al meglio, ci si deve solo fare l’abitudine.

 

Il caffè dà acidità
Questo succede quando si consuma caffè a stomaco vuoto, stimolando la produzione di acido cloridrico come se si avesse mangiato e si dovesse digerire del cibo – ma non lo si è fatto.  Al momento del pasto il corpo potrebbe poi non riuscire a produrre acido cloridrico nuovamente abbastanza per digerire, dando problemi digestivi. Meglio a stomaco pieno quindi.

 

Il caffè è lassativo
Una tazza di caffè fumante può stimolare la peristalsi, ossia l’ultimo tratto del processo digestivo che porta dritti alla toilette. Lo “svuotamento gastrico” non ha comunque effetti sull’assorbimento dei nutrienti e sull’irritazione del tratto gastrointestinale, e alcun reputano la cosa persino benefica. Si presenta anche nel caso del caffè decaffeinato – non è la caffeina quindi ma il fatto di bere una bevanda calda ad agevolare la digestione.