venerdì 13 maggio 2016
LIFESTYLE

Caffè che vai, vip che trovi: a caccia di stelle del cinema, espresso dopo espresso

Per fare star watching non c’è bisogno del telescopio, basta andare nei caffè giusti, soprattutto se le star in questione sono quelle del cinema: abituate a sedurci dal grande schermo, molte di loro non resistono al fascino di un espresso.

vip che amano bere il caffè

vip che amano bere il caffè

Attenti a quei due: caffè e jet-set procedono spesso di pari passo e non sono rari gli scatti che ritraggono i divi di ieri e di oggi seduti in caffetterie leggendarie oppure intenti a prendere un espresso o un americano al volo tra una paparazzata e l’altra. Non a caso, i caffè rientrano ormai di diritto nelle liste dei luoghi in cui appostarsi per chi è dedito al vip watching. Ma quali sono le caffetterie preferite dalle stelle del cinema? Eccone alcune in cui sperare in avvistamenti o limitarsi a respirare lo stesso aroma e gustare la stessa miscela dei grandi della pellicola.

 

I “cacciatori di star” del Bel Paese possono ritenersi fortunati: il Festival del Cinema di Venezia ha reso a tal punto popolari tra i divi i caffè della Serenissima che molti di loro ci tornano con piacere ogni volta che passano da queste parti. Qualche nome?

 

 

-Pare che Woody Allen, innamorato di Venezia, ami sostare al Gran Caffè Quadri: riuscirà a calmare almeno per un po’ le sue celebri nevrosi nei sontuosi ambienti di questo storico locale?

-Sarà merito del mito di Hemingway o del Bellini, fatto sta che Leonardo Di Caprio, lo scapolo d’oro di Hollywood, e George Clooney, l’ex scapolo d’oro di Hollywood convolato a nozze proprio a Venezia, hanno fatto dell’Harry’s Bar uno dei loro approdi fissi in Laguna.

-A completare la triade dei caffè storici amati dai divi tra le calli e i canali c’è il Florian. Se ieri erano Casanova e Byron ad ammaliare la platea del settecentesco caffè, oggi ci pensa Jude Law a tenere alta la bandiera dei rubacuori

 

Proprio il bell’attore inglese ha di recente messo in subbuglio tutti i fan capitolini, apparendo all’improvviso nei caffè di Roma e Viterbo tra una ripresa e l’altra di “The Young Pope” di Paolo Sorrentino. Per chi non ha colto l’attimo, consigliamo di volare a Londra e battere a tappeto i caffè della snobbissima Primrose Hill per riuscire ad offrire un espresso a Jude Law e poi… chissà, da cosa nasce cosa.

 

A Parigi i divi prendono il caffè a Le Cafè di Les Halles o allo storico Cafè de Flore, in  Saint-Germain-des-Prés, che conta tra i suoi clienti le francesi Brigitte Bardot e Catherine Deneuve, ma anche gli americani Sharon Stone, Robert De Niro e Johnny Depp.

 

Concludiamo con gli Stati Uniti e con quello che, più che un caffè, è una delle mecche salutiste più in voga tra le stelle di Hollywood: l’M Cafè de Chaya di Beverly Hills. Qui l’ideale è ordinare un “organic espresso” e mettersi comodi, in attesa di scorgere Jessica Alba o Reese Witherspoon.