giovedì 10 marzo 2016
LIFESTYLE

A Tokio il Fukurou Cafè: tra gufi, allocchi e barbagianni

I Fukurou Cafè sono una delle ultime mode nate in Giappone. Si tratta di bar e caffetterie in cui è possibile godersi una bevanda calda e fare uno spuntino in compagnia di gufi, civette e altri simpatici rapaci.

 

A Tokio il Fukurou Cafè

A Tokio il Fukurou Cafè

Negli ultimi anni il connubio tra caffetterie, bar e animali è diventato una vera e propria moda, specialmente all’estero. Sono così nati locali in cui si può trascorrere una piacevole pausa in compagnia di gattini, cagnolini o uccelli. L’ultima tendenza giapponese è quella del Fukurou Café, letteralmente  Caffè con i gufi, in cui a far compagnia ai clienti sono proprio questi rapaci.

A Tokyo non esiste un unico locale di questo tipo, ma ce ne sono diversi. I più famosi sono il Fukuro No Mise, situato in una zona un po’ decentrata della città, nei pressi della stazione metropolitana di Tsukishima, e l’Akiba Fukurou, che si trova in un quartiere più centrale.

Il Fukuro No Mise è nato nel 2012 da un’idea del suo fondatore, grande amante dei rapaci, che ha pensato di coniugare la sua passione con un vero e proprio business. Mr. Ishikawa, il proprietario, spesso portava in giro per la città i suoi gufi e, notando l’interesse dei passanti che chiedevano di poterli accarezzare, ha dato vita a un locale in cui è possibile godere della compagnia di questi uccelli in un’atmosfera calma e rilassata.

Il Fukuro No Mise non accetta prenotazioni telefoniche: è necessario presentarsi lì il giorno in cui si desidera entrare e attendere il proprio turno. Una volta varcata la soglia del locale, si avrà a disposizione circa un’ora durante la quale si potrà ordinare una bevanda o un piccolo snack e si avrà l’opportunità di  accarezzare e fotografare gufi, civette e barbagianni. Gli animali sono situati su trespoli attorno al locale e sono legati da una cordicella che impedisce loro di volare via.

Lo staff del locale permette ai clienti di interagire con i rapaci seguendo cinque semplici regole:

Sono vietate le fotografie con il flash

Sono vietati i movimenti bruschi che potrebbero spaventare gli uccelli

Non è possibile prendere in braccio gli animali

Non si possono accarezzare i gufi in parti diverse dalla testa e dalla schiena

Non è possibile, naturalmente, portare via un gufo dal locale.

L’Akiba Fukurou, nato nel 2014 è invece organizzato in maniera leggermente diversa. In questo locale è consigliata, anzi è quasi indispensabile, la prenotazione, nella quale deve essere indicata la data prescelta e il numero di ospiti. Non si tratta di un vero e proprio caffè: non si possono infatti consumare bevande calde, ma esclusivamente acqua in bottiglia, da scegliere all’interno di un nutrito elenco.

Tutti i Fukurou Cafè di Tokyo e dell’intero Giappone hanno però delle caratteristiche in comune: i locali possono ospitare un ridotto numero di clienti, sono arredati in maniera semplice e lineare, sono illuminati in maniera tenue ed offrono l’opportunità unica di prendersi una pausa rilassante dallo stress quotidiano conoscendo da vicino civette, gufi, barbagianni e altri rapaci, per scoprire il loro affascinante mondo.