La Moretta di Fano: storia e ricetta di un caffè che viene dal mare

La Moretta di Fano: storia e ricetta di un caffè che viene dal mare

Chi ha avuto modo di passeggiare in estate per il lungomare adriatico, probabilmente avrà assaggiato la bevanda tipica di questa zona, ossia la Moretta di Fano, un mix di caffè, liquore all’anice, rum e brandy (o cognac), aromatizzato con scorza di limone e zucchero. 

Molto più che un caffè corretto, questa bevanda è perfetta come digestivo, specie dopo i pranzi abbondanti della domenica, ma anche come energizzante, cosa che la rende il drink preferito dai marinai. Oggi vi raccontiamo un paio di curiosità storiche riguardo la Moretta di Fano e vi diamo le indicazioni e la ricetta per realizzarla a casa.

Storia e curiosità della Moretta di Fano

Nel 2006, la Moretta ha ricevuto il riconoscimento di cocktail ufficiale dall’AIBES, Associazione Italiana Barmen e Sostenitori, e poco più tardi, nel 2011, è stata dichiarata prodotto agroalimentare marchigiano di eccellenza.

Come spesso capita per le ricette tradizionali, se si desidera conoscerne le origini, occorre districarsi tra storia e leggenda. Molti narrano, infatti, che anticamente, per scaldarsi durante le gelide notti invernali, i marinai usassero mescolare il caffè bollente ai fondi avanzati nelle varie bottiglie di liquori, dando così vita a una bevanda calda e ogni volta differente. Altri ritengono che la moglie premurosa di un marinaio preparasse per il marito un mix ristoratore a base di caffè e del liquore che aveva a disposizione. La maggior parte delle persone, tuttavia, è solita attribuire il nome della Moretta di Fano all’etichetta di uno dei tre liquori usati per la ricetta, che conteneva l’immagine di una ragazza dalla carnagione scura, Muréta in dialetto fanese. 

A prescindere dalle origini, se volete gustare una Moretta DOC vi consigliamo di fare una passeggiata a Fano. Ma se non avete la possibilità di andarci, ecco i nostri suggerimenti per realizzarla in casa. 

Gli strumenti indispensabili per fare la Moretta di Fano

Il giallo ambrato della parte alcolica, il marrone tostato del caffè e il marrone più chiaro della crema di caffè sono i tre colori che contraddistinguono questa bevanda dal profumo inconfondibile e suadente.

Per quanto si tratti di una specialità tipica dei bar della città marchigiana, è improbabile pensare che i marinai avessero a disposizione la macchina espresso per fare il caffè che, invece, veniva preparato tradizionalmente con l’aggiunta dei tre liquori e di una scorzetta di limone. Ecco perché, oltre a darvi le indicazioni per realizzarla con una macchina professionale, vi forniremo anche le istruzioni per realizzarla in casa con la moka.

Per preparare la Moretta occorrono:

Caffè: la base di una buona ricetta consiste nell’avere ingredienti di buona qualità; vi suggeriamo quindi di scegliere una delle nostre miscele.

Bicchierino: il bicchierino di vetro è indispensabile. Una delle caratteristiche di questa bevanda, infatti, è la suddivisione netta dei tre strati che danno vita a tre distinti colori.

Scorzetta di limone: si mette sul fondo del bicchiere, assieme allo zucchero e ai liquori.

Zucchero: si deve sciogliere completamente grazie al vapore erogato dalla lancia della macchina bar. 

La parte alcolica: brandy, anice e rum sono di solito miscelati separatamente. È facile, tuttavia, trovare nei bar un liquore già miscelato, chiamato proprio Moretta, contenente un mix dei tre differenti liquori e comodo da tenere in casa se avete voglia di cimentarvi nella preparazione di questa bevanda.

La Moretta di Fano al bar

La Moretta di Fano: storia e ricetta di un caffè che viene dal mare

La regola d’oro è: tre strati di tre colori differenti. La parte alcolica e zuccherata, infatti, dovrà essere alla base del bicchiere, il caffè al centro e la crema di caffè nella parte superiore. 

Ingredienti per una persona

  • 1 tazzina di caffè espresso
  • 1 cucchiaino di brandy
  • 2 cucchiaini di anice  
  • 1 cucchiaino di rum 
  • 1 cucchiaino di zucchero 
  • 1 scorza di limone

Procedimento

  1. Mettete in un bicchierino di vetro i tre liquori e una scorzetta di limone, evitando di prendere la parte bianca che risulta più amara.
  2. Aggiungete lo zucchero, che dovrete sciogliere completamente con il calore dellalancia del vapore. 
  3. Preparate l’espresso con la macchina bar e fatelo scendere nel bicchierino con i liquori, avendo cura di tenerlo inclinato in modo che la schiuma e il caffè restino ben distinte. In questo modo saranno visibili i tre strati con i tre colori. Servite caldo.

Ricetta della Moretta di Fano fatta in casa

Non occorre recarsi al bar per bere questa bevanda gustosa ed energizzante. Con alcuni piccoli accorgimenti sarà possibile riprodurre la Moretta in casa, preparando il caffè con la moka.

Ingredienti per due persone

  • 2 tazzine diCaffè Vergnano
  • 2 cucchiaini di sambuca (in alternativa anice)
  • 4 cucchiaini di rum 
  • 1 cucchiaino di brandy 
  • una scorzetta di limone
  • 2 cucchiaini di zucchero 

Preparazione

  1. Preparate il caffè con la moka. A parte, in un pentolino, miscelate rum, sambuca e brandy. Unite lo zucchero e scaldate senza portare a ebollizione e, non appena intravedete le bollicine, spegnete. 
  2. Tagliate una scorzetta di limone e adagiatela sul fondo del bicchierino di vetro. 
  3. Versate la mistura di alcol nei bicchierini e unite il caffè bollente, facendo attenzione a inclinare un po’ il bicchierino, in modo da rendere visibili i tre strati. Bevete caldo. 

Avete mai gustato la Moretta di Fano? Se vi abbiamo incuriosito, non vi resta che dare uno sguardo al nostro shop on line e acquistare il prodotto che preferite per prepararla in casa!

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *