L’espresso italiano on the road: la mobilità come nuova frontiera della caffetteria

L’espresso italiano on the road: la mobilità come nuova frontiera della caffetteria

Con il progetto STREET COFFEE Caffè Vergnano inaugura un nuovo concetto di caffetteria, portando per la prima volta la possibilità di somministrare il vero espresso italiano su strada.

L’idea, che si fonda sul consolidato know-how dell’azienda e richiama lo stile degli oltre 150 locali a marchio Caffè Vergnano aperti in tutto il mondo, reinterpreta in chiave del tutto originale il noto concetto di “street food” di qualità, applicandolo al mondo del bar.

L’espresso italiano on the road: la mobilità come nuova frontiera della caffetteria

La caffetteria montata su un’Ape, il più celebre veicolo su tre ruote italiano, è stata utilizzata come soluzione dall’azienda in primis che, in fase di lockdown, l’ha elevata a simbolo della ripartenza, portando, con il servizio di delivery, un forte segnale di conforto e normalità nelle case delle persone costrette alla reclusione.

Emblema della socialità, il momento del caffè vissuto nelle originali versioni mobili risponde alle mutate abitudini dei clienti che continuano a preferire un consumo veloce, all’aria aperta e sicuro, in perfetta linea con la necessità di mantenere il distanziamento sociale.

MOBILITÀ INTELLIGENTE, INNOVATIVA, SOSTENIBILE

L’espresso italiano on the road: la mobilità come nuova frontiera della caffetteria

Connotato da una forte identità e personalità, il progetto si declina in quattro principali tipologie, offrendo soluzioni che si adattano ad esigenze imprenditoriali differenti.

Dalla biciall’Ape (nelle versioni rialzata, a terra o elettrica), dal trolley al camioncino, la caffetteria diventa dinamica e flessibile, permettendo lo spostamento veloce su tante aree di somministrazione e non rimanendo relegata nelle quattro mura.

I vari mezzi sono stati pensati con l’obiettivo di rispondere a diverse esigenze di budget e di ingombri, ma garantiscono tutte eccellenza di progettazione ed allestimento con l’unico scopo di offrire la stessa qualità di un espresso al bar. Su ogni veicolo sono montati macchina per espresso e macinino, che utilizzano gli impianti elettrico e idrico o possono operare in modo autonomo utilizzando taniche e generatore.

Lo “street coffee” è un progetto a 360 gradi che ha come aspirazione massima quella di proporre un modo più sostenibile di fare impresa perché  per ogni veicolo è disponibile la versioneelettrica e perché i mezzi, oltre a poter essere scelti dall’imprenditore a completamente della propria offerta, possono essere anche un’opportunità unica per chi desidera intraprendere una nuova attività senza sostenere costi proibitivi.

I MEZZI VINTAGE: ALLA RISCOPERTA DI NUOVE ESPERIENZE, DI VIAGGIO E DI CONSUMO DI CAFFÈ

L’espresso italiano on the road: la mobilità come nuova frontiera della caffetteria

Il progetto di caffetteria mobile si arricchisce poi di una gamma di veicoli vintage che, per l’occasione, vengono allestiti con le attrezzature del bar, ampliandone le funzionalità e riportandoli quindi a nuova vita, nell’ottica della perfetta economia circolare.

Un nuovo approccio, che sposa tradizione e riscoperta, è alla base della declinazione del progetto nella versione “old style”. La scelta dei veicoli è varia e si articola tra le proposte di Vespa, Ape, 500 e Bulli e la capacità dell’azienda di riconvertire mezzi di proprietà dei clienti.

Un richiamo al modo di vivere autentico, sano, che unisce al piacere di sperimentare mezzi di trasporto evocativi di epoche e ricordi passati la possibilità di fare nuove esperienze legate al consumo del caffè.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *