#iostoconibar: le indicazioni per la riapertura di bar e ristoranti

#iostoconibar: le indicazioni per la riapertura di bar e ristoranti

Al fine di consentire la ripresa delle attività di ristorazione, fissata per lunedì 18 maggio (ad eccezione di alcune regioni, es. il Piemonte, che la posticipano di una settimana), sono state definite le regole da seguire per una ripartenza che limiti i contagi da Covid-19 e tuteli la salute e sicurezza di operatori e clienti.

 

DISTANZIAMENTO SOCIALE

La distanza tra i tavoli non deve essere inferiore ad 1 mt; anche le sedute dovranno essere posizionate in modo da garantire adeguato distanziamento. Tale distanza può essere ridotta soltanto utilizzando apposite barriere divisorie.

La consumazione al banco è possibile solo se è garantito il mantenimento della distanza di 1 mt tra i clienti.

Nei locali che dispongono di posti a sedere, l’accesso è consentito ad un numero massimo di persone pari a quello dei posti a sedere; vanno favorite le prenotazioni da remoto, per evitare code e lunghe attese, conservando per 14 giorni i nominativi dei clienti. Nei locali che non dispongono di sedute, i flussi di ingresso e uscita vanno gestiti in modo che la distanza tra i clienti sia sempre di almeno 1 mt.

Per la zona cassa privilegiare l’utilizzo di barriere, in alternativa è richiesto l’utilizzo della mascherina e disponibilità del gel igienizzante. Favorire i pagamenti elettronici, possibilmente al tavolo.

AREAZIONE E VENTILAZIONE DEI LOCALI

L’areazione e la ventilazione dei locali, ripetute durante il giorno tramite apertura di porte e finestre, sono obbligatorie. È vietata, per gli impianti di condizionamento, la funzione di ricircolo dell’aria.

Gli spazi esterni vanno valorizzati al fine di riuscire a sfruttarli il più possibile, invogliando la clientela a preferirli agli spazi interni, sempre nel rispetto del mantenimento della distanza interpersonale di 1 mt.

LIMITAZIONE DELLE OCCASIONI DI CONTATTO E IGIENIZZAZIONE

Per evitare contaminazioni da contatto, sono aboliti i buffet. Sono da evitare i menù cartacei tradizionali e vanno preferite altre modalità di presentazione: menù digitali, o monouso, o plastificati disinfettabili al termine di ogni utilizzo.

Prevedere diversi punti di somministrazione di gel igienizzanti, da mettere a disposizione di clientela e personale (con un punto dedicato nelle prossimità dei servizi igienici).

Igienizzazione dei tavoli al termine di ogni servizio e di ogni utensile e contenitore non monouso (zuccheriere, saliere,…)

#iostoconibar: le indicazioni per la riapertura di bar e ristoranti

MASCHERINE E DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI

I clienti sono tenuti ad indossare le mascherine quando non seduti al tavolo, quindi ad esempio per le attività di pagamento cassa, per tutti gli spostamenti, per l’utilizzo dei servizi igienici.

Il personale di servizio deve utilizzare la mascherina e igienizzare frequentemente, e comunque prima di ogni servizio al tavolo, le proprie mani.

Il locale è tenuto ad informare i propri clienti, anche quelli stranieri, sulle misure di prevenzione e potrà rilevare la temperatura corporea per vietare l’accesso in caso la stessa sia superiore ai 37,5 °C

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *