Corsi per baristi: i consigli dell’esperto per essere sempre aggiornati, competenti e professionali

Corsi per baristi: i consigli dell’esperto per essere sempre aggiornati, competenti e professionali

La competenza, unita alla passione per questo lavoro, è un elemento indispensabile per trasmettere la cultura del caffè, qualsiasi sia l’ambito in cui si opera all’interno del ciclo produttivo che porta il chicco dalla piantagione alla tazzina. Per offrire al cliente un’esperienza eccellente, è quindi necessario specializzarsi attraverso adeguati corsi di formazione, che permettano di acquisire nuove nozioni e aggiornarsi continuamente. Abbiamo chiesto il parere di Damian Burgess – Responsabile e Head Trainer dell’Accademia Vergnano e Head Judge della competizione internazionale “Caffè Vergnano Best Barista” – per comprendere meglio l’importanza dei corsi per baristi e le opportunità offerte in quest’ambito dall’Accademia Vergnano.

L’importanza dei corsi di formazione per baristi e i vantaggi della SCA Certification Coffee

Corsi per baristi: i consigli dell’esperto per essere sempre aggiornati, competenti e professionali

Damian Burgess, originario della Nuova Zelanda, nel 2008 è entrato a far parte del team di Caffè Vergnano, acquisendo negli anni una formazione completa che lo porta oggi ad essere il punto di riferimento dell’Accademia Vergnano, ente d’eccellenza per la preparazione professionale dei baristi. “La formazione – secondo Burgess – “è un aspetto cardine della professionalità di un barista e, di conseguenza, dell’attività in cui opera come titolare o come dipendente. Attraverso corsi per baristi che coniugano teoria e pratica è possibile apprendere le migliori tecniche di lavoro e specializzarsi”. 

A questo si aggiunge il valore offerto dai corsi che danno la possibilità di ottenere la SCA Certification Coffee, diploma riconosciuto a livello internazionale che attesta le capacità e il grado di esperienza di un professionista che lavora nel mondo del caffè; un vero e proprio “passaporto”, dunque, che dimostra il possesso di competenze di livello avanzato. 

La SCA Certification Coffee è promossa dalla Speciality Coffee Association, la più importante autorità garante dell’eccellenza del caffè, e solo gli enti di formazione che garantiscono specifici standard qualitativi sono abilitati al riconoscimento di tale certificazione.

Cosa deve fare un professionista per ottenere il diploma? Quali sono i corsi per baristi a cui partecipare? Come ci illustra Damian Burgess, per conseguire la SCA Certification Coffee è necessario seguire un percorso formativo personalizzabile, suddiviso nelle diverse discipline previste dalla Speciality Coffee Association. Al termine di ogni corso bisogna affrontare un esame che prevede l’assegnazione di un certo numero di crediti in base al livello superato; all’ottenimento di 100 crediti SCA si ottiene la certificazione SCA. Vediamo più nel dettaglio come funziona lo SCA Coffee Skills Program e che cosa offre, da questo punto di vista, l’Accademia Vergnano. 

SCA Certification Coffee: la possibilità di conseguirla presso l’Accademia Vergnano

Corsi per baristi: i consigli dell’esperto per essere sempre aggiornati, competenti e professionali

L’Accademia Vergnano è uno dei primi SCA Premier Trainer Campus in Italia. Ciò significa che, presso la sua sede di Chieri (Torino), si possono seguire i sei moduli formativi previsti dallo SCA Coffee Skills Program e sostenere gli esami finalizzati all’ottenimento della certificazione. I sei moduli sono:

  • Introduction to coffee
  • Barista Skills
  • Brewing
  • Roasting
  • Green Coffee
  • Sensory Skills

Come anticipato, il superamento della prova finale consente di ottenere un punteggio specifico (5, 10 oppure 25 crediti) sulla base del livello del corso frequentato. Il livello può essere Foundation, Intermediate o Professional: il primo permette di padroneggiare le competenze di base di una specifica disciplina; il secondo è rivolto a chi ha già delle basi in un determinato campo e vuole migliorare le proprie abilità; il terzo offre l’opportunità di acquisire conoscenze specialistiche di alto livello. 

I vantaggi offerti dai corsi per baristi dell’Accademia Vergnano

Cosa ci si porta a casa frequentando i corsi per baristi proposti dall’Accademia Vergnano? Quali sono, nel concreto, le capacità immediatamente spendibili una volta tornati dietro al bancone? Come ci spiega Damian Burgess chi desidera lavorare nel mondo della caffetteria avrà modo di conoscere più da vicino la filiera del caffè, di comprendere meglio le differenze tra le principali specie e imparare a realizzare un cappuccino e un espresso perfetti grazie al corso Barista Skills Foundation. Questo percorso si amplia e approfondisce ulteriormente nei livelli Intermediate e Professional, che consentono di accrescere e perfezionare le proprie tecniche di lavoro, anche da un punto di vista gestionale e con uno sguardo alla Latte Art. 

Per chi è maggiormente interessato alle tecniche estrattive, ci sono invece i corsi di brewing. Oggi le caffetterie offrono una grande varietà di metodi di estrazione differenti, come ad esempio il Cold Brew, perciò è molto importante conoscere le principali alternative al classico espresso, imparando a padroneggiare nuovi strumenti come la V60, la Chemex o la French Press, solo per fare alcuni esempi. Grazie al corso di livello Foundation sarete in grado di muovere i primi passi nel mondo del brewing, conoscerete i sistemi estrattivi principali e metterete all’opera quanto imparato attraverso delle prove pratiche. Le esercitazioni si fanno più intense nel livello Intermediate, mentre il Professional si spinge più nel dettaglio, fornendo anche nozioni di tipo tecnico e scientifico per diventare dei veri esperti di brewing. 

Volete saperne di più su tostatura, metodi di coltivazione e lavorazione del caffè? In tal caso, il corso Roasting Foundation e il corso Green Coffee Foundation faranno al caso vostro. Se con Roasting Foundation apprenderete le basi della tostatura, con Green Coffee Foundation intraprenderete un viaggio verso le origini del caffè per conoscere qualcosa in più su piantagioni, monorigine e metodi di trasporto. L’obiettivo è esplorare gli aromi e perfezionare le vostre abilità sensoriali? In tal caso, Damian Burgess consiglia il modulo Sensory Skills che, suddiviso sempre in tre livelli, permette di imparare a valutare il caffè, riconoscere pregi e difetti di una tazzina e utilizzare la giusta terminologia. 

Se desiderate maggiori informazioni su questi e altri corsi per baristi proposti da Caffè Vergnano, e capire meglio il funzionamento della SCA Certification Coffee, potete visitare il sito dell’Accademia.


Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *