A Numana il Caffè Vergnano 1882 si tinge di rosa con Women in coffee

A Numana il Caffè Vergnano 1882 si tinge di rosa con Women in coffee

Gestito con passione ed entusiasmo da Francesca, uno dei primi locali ad aver abbracciato il progetto sostenibile Women in coffee è la caffetteria a marchio Caffè Vergnano 1882 situata a Numana (Piazza del Santuario 22), location suggestiva nella riviera del Conero.

Imprenditrice appassionata, mamma di una bimba di 3 anni, collabora soprattutto con donne con cui condivide la voglia di farcela e che come lei credono nella forza di un progetto così distintivo e di qualità.

Francesca, raccontaci la tua storia e il tuo percorso

Nonostante io provenga dal settore del benessere e dell’estetica, la cucina e tutto ciò che ruota intorno al cibo mi hanno sempre interessata molto.

Ho studiato al Dams e mi sono laureata in Critica Teatrale e Cinematografica, ho conosciuto il mondo dei massaggi e del benessere e ho poi approcciato questo meraviglioso mondo della ristorazione.

Ho visto in Numana, questo piccolo centro pieno di bellezze, una grande opportunità e ho deciso di abbracciare la filosofia di Caffè Vergnano. Mancava nella città un locale così completo e di nuova concezione. Ho capito con il tempo che offrire un buon massaggio o un ottimo caffè con un po’ d’ascolto è sempre un modo per coccolare chi si affida a noi. Il bene passa attraverso le nostre mani e più amore e passione ci mettiamo, più i nostri interlocutori ne beneficeranno.

Qual è il tuo rapporto con l’universo femminile?

Credo che per troppo tempo la donna sia stata vittima di una società patriarcale e spesso maschilista. L’indipendenza di una donna è il suo più grande potere. Penso, nel crescere la mia piccola, di quanto vorrei che lei si sentisse sempre felice di essere ciò che è. Vorrei che tutte le donne si sentissero libere e che nessuna donna fosse mai più vittima di violenze fisiche e psicologiche.

Quando e come è iniziata la tua avventura con Caffè Vergnano?

La mia avventura con Caffè Vergnano è nata a fine 2016. L’apertura della caffetteria risale a gennaio 2017. L’amore è nato a Roma, assaggiando il caffè del coffee shop all’interno di Eataly. Da sempre sono un’amante dell’espresso e vedendo la macchina e i silos con diverse miscele, mi sono davvero appassionata.

Perché hai voluto convertire la tua caffetteria a Women in coffee e perché pensi che il tuo locale possa essere un buon ambassador del progetto sostenibile?

In questo progetto credo, perché credo nelle donne. 4 delle 6 persone che lavorano in caffetteria sono donne; in estate arriviamo a 10.

Gestire un’attività aperta quasi 20 ore al giorno, soprattutto d’estate, non è proprio una passeggiata.

Le donne che ho e ho avuto al mio fianco sono state sempre il mio punto di riferimento. Io stessa a volte mi chiedo come riesco a fare tutto, da sola, separata e con una bimba di 3 anni da crescere. La verità è che la forza delle donne è infinita. La nostra energia è il motore di ogni progetto.

A Numana il Caffè Vergnano 1882 si tinge di rosa con Women in coffee

A livello imprenditoriale, quali sono i punti di forza del progetto? Qual è il valore aggiunto?

Questo progetto comprende un aspetto sociale ed uno imprenditoriale. Il suo punto di forza è l’immagine, assolutamente originale, con il rosa che dà questa connotazione femminile al locale, i gadget che attirano molto i consumatori sia uomini che donne.  

Il valore aggiunto è l’esclusività, la tematica sociale molto sentita. Per me avere un’area del locale adibita a questo progetto è un vantaggio sia a livello di immagine (penso alle foto social) che economico. Potrebbe dare la possibilità di creare eventi tematici interessanti anche legati al cibo.

Perché credi che i clienti della tua caffetteria apprezzeranno l’adesione al progetto sostenibile di Women in coffee?

I miei clienti senz’altro lo apprezzeranno perché in primis siamo noi che ci lavoriamo ad amare questo progetto. Tutti già adorano le tazzine e le mug rosa, perché capiscono che dietro a questo cambiamento c’è una motivazione sociale molto importante. La possibilità di contribuire in prima persona a progetti reali li (e ci) gratifica.

Quali sviluppi auspichi per il tuo locale nel prossimo futuro?

Gli sviluppi per il prossimo futuro sono senz’altro di crescita e fidelizzazione della clientela. Per me e per i miei collaboratori crescita professionale e novità sono il carburante che ci spinge a dare sempre il meglio! Le storie di Sara negli Usa e di Elisa e Chiara in Italia.

Condividi l'articolo

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *